Back to top
21.04

2021

Stage classi terze del Centromoda Canossa

COMINCIA UNA NUOVA AVVENTURA
Stage classi terze del Centromoda Canossa

Il 12 aprile, al Centromoda Canossa sono cominciati gli stage per i ragazzi del terzo anno delle sezioni A, B, e C.
Per l’inaugurazione ci ha fatto l’onore di essere con noi anche l’assessore per le politiche giovanili Elisabetta Bozzarelli.
Giuliana Malacarne, coordinatrice di stage, afferma: “Anche in questo periodo difficile il Centromoda non si ferma, con le classi terze cominciamo una nuova avventura!”

Alcune aziende hanno deciso, nonostante le difficoltà, di coinvolgersi per la formazione dei ragazzi in contesto lavorativo e ospitare presso le loro sedi una parte dei nostri ragazzi per la loro prima esperienza di lavoro. I partner che ospitano i ragazzi per lo stage nelle loro sedi sono: atelier Letoile a Fondo, Sartoria 55 a Rovereto, il Lord a Trento, la cooperativa Alpi e Cirs, ma anche Costa Tendaggi a Pergine, Spazio Casa a Pellizzano, GS scampoli a Gardolo, Ago filo e fantasia a Mori, Guarducci divise di Trento, Moda Carpi a Levico.

In un periodo difficile come questo però non è stato possibile trovare sede presso le aziende per tutti i ragazzi, come invece succedeva gli scorsi anni. Così abbiamo attivato progetti con sei aziende diverse, altrettanto coinvolgenti e professionalizzanti, in modo che le attività fossero richieste e seguite dalle aziende, ma che si potessero svolgere nei laboratori del nostro edificio scolastico.

Le aziende che hanno aderito a questa modalità sono: 
AME di Ilenia Pedrotti
È un negozio del centro di Trento che ha chiesto ai ragazzi la realizzazione di borse ma anche di bandane e foulard da vendere in negozio.

Jenny’style di Jennifer loggia 
Per questa azienda le ragazze dovranno studiare e smontare dei capi esistenti e riprodurli in un nuovo tessuto a seconda delle richieste delle clienti.

Sartoria Riva Blanca di Ivana Penasa
Per questa sartoria i ragazzi dovranno realizzare dei prototipi in tessuti anti radiazioni, e in particolare progettare e realizzare una capsule collection di abiti premaman con questi tessuti speciali anti radiazioni.

Giardino incantato per con il Comune di Trento 
Il progetto prevede la riqualificazione del parco di Piazza Venezia nel quale i ragazzi sono chiamati a realizzare cuscini, coperte da picnic e costumi legati alle leggende trentine per la messa in scena di piccoli spettacoli.

Le Pigotte di Unicef
Questo è un progetto che abbiamo abbracciato anche con gli stage dei quarti anni, per Unicef si realizzeranno le bambole che una volta adottate salveranno la vita ad un bambino. Le competenze per realizzarle sono varie e uniscono professione a umanità.

Interno 11 di Silvia Dallago
Particolare negozio del centro di Trento che ospita prodotti esclusivamente prodotti da artigiani. La collaborazione con i nostri ragazzi è per la produzione di gonne e abiti per la collezione interna al negozio.

Il periodo di stage del terzo anno dura complessivamente tre settimane, al termine di questo anno scolastico i ragazzi otterranno la qualifica di “operatore dell’abbigliamento” per cui le attività sono state calibrate e proporzionate in base alle competenze che dovranno sviluppare per la loro figura professionale.
Abbiamo organizzato le attività in modo che si svolgeranno tre giorni in presenza a scuola e due giorni da casa: nei due giorni a casa l’attività in collaborazione con l’azienda continua e quindi porteranno avanti i progetti e lavori concordati con le aziende.

Giuliana Malacarne, coordinatrice di stage, manda questo messaggio ai ragazzi: 
“Io auguro ai nostri ragazzi che, sia nella ripetitività delle attività che svolgeranno, sia nella varietà delle attività nuove, possano trovare davvero tanta ricchezza e possano sviluppare nuove competenze!”

Buon lavoro ragazzi!